Scopri il mondo Touring

Visualizza

Parma

localita

Parma (PR)
Parma è una vera minera di spunti per l'appassionato d'arte e buon gusto, si pensi solo agli affreschi del Correggio nel Duomo e nella Camera di San Paolo, lasciando sullo sfondo gli straordinari prodotti tipici della provincia: dal Parmigiano-Reggiano al prosciutto crudo con la corona ducale, dal culatello di Zibello all'aceto balsamico tradizionale, dalla Malvasia dei Colli di Parma alle avanguardie del Lambrusco. La raccomandazione, scegliendo fior tra fiore, è per il Museo Glauco Lombardi, che si trova in via Garibaldi, all'altezza di piazza della Pace: un bell'edificio neoclassico, che rimanda alla Parma tra Sette e Ottocento, felicissima, specie sotto il governo della duchessa Maria Luigia d'Austria. La quale, va ricordato, fu moglie di Napoleone e madre del suo unico figlio, il Re di Roma. Nelle sale del palazzo, dunque, aleggia il meglio della cultura francese dell'epoca, dai progetti architettonici del Petitot, che curò la trasformazione dell'edificio in Casino da gioco per nobili e cortigiani, ai dipinti di rappresentanza, come il celebre ritratto a figura intera del Lefevre. La vera protagonista è comunque l'amatissima Maria Luigia attraverso i ritratti, gli abiti, i gioielli e una grande varietà di oggetti legati ai suoi affetti. Tra i cimeli più singolari, alcuni bracciali: uno intrecciato con i capelli del Re di Roma, secondo un'abitudine tipica dell'epoca; un altro con quelli della figlia Albertina, fermato con una corniola incisa in arabo; altri due, legati al secondo marito, il generale Neipperg, uno contenente un ritratto in miniatura, l'altro con la raffigurazione dell'unico occhio rimastogli dopo tante battaglie.

Scrivi la tua recensione