Scopri il mondo Touring

Lavagna

localita

Lavagna (GE)
Grazie all’ardesia, è entrata in tutte le scuole d’Italia. Oggi, però, questo antico borgo costiero disposto sulla sponda sinistra dell’Entella vive soprattutto di turismo: attività testimoniata, anche, da qualche edificio incongruo sparso tra la bella spiaggia sabbiosa e le pendici delle colline ricoperte di ulivi, pini e castagni che fanno corona all’abitato. Questo, appartenuto nei secoli attorno al Mille ai conti di Lavagna (da cui vennero i Fieschi), conserva nel centro antico l’impianto medievale, con prospetti dai vivaci colori a scandire i due assi ortogonali di via Roma e via Dante. All’incrocio tra le due strade si apre piazza Marconi, dominata dalla collegiata di S. Stefano: sede pievana già nel secolo X, subì nel 1653 un rifacimento in chiave barocca. Da questa chiesa prende avvio, la sera del 14 agosto, la festa della Torta dei Fieschi, rievocazione storica delle nozze tra Opizzo Fiesco e una nobildonna senese, con distribuzione di una torta gigantesca. In via Riboli, la casa Carbone, donata dai proprietari al FAI nel 1987, è un esempio di abitazione ligure borghese di fine Ottocento. Tra via XX Settembre e via Cavour, l’antica torre del Borgo, oggi recuperata, è sede della Galleria artistica dell’ardesia e della Collezione Alloisio, che raccoglie ceramiche e maioliche rinascimentali e reperti archeologici provenienti da tutto il Tigullio. Seguendo via Dante fino a piazza S. Caterina Fieschi Adorno, via Nuova Italia conduce all’oratorio della SS. Trinità, ristrutturato nel XVIII secolo, con un bel portale quattrocentesco in ardesia.
Con oltre 3 km di sabbia e ciottoli, l’arenile tra Lavagna e Cavi è il più esteso del Levante. Costeggiato da una altrettanto lunga passeggiata a mare, è ben attrezzato di stabilimenti balneari. Molto panoramica è la strada che, da viale Mazzini (con inizio di fronte alla stazione ferroviaria), sale in circa 4 km alla seicentesca chiesa di S. Giulia di Centaura, dove la vista spazia da Portofino a Sestri Levante. Dietro la candida facciata conserva un Crocifisso di arte bizantina.

Scrivi la tua recensione