Scopri il mondo Touring

Cosenza

localita

Cosenza (CS)
In una cerchia verde di colli, sotto la bastionata della Sila volta al Tirreno, il Busento confluisce nel Crati, che porta le sue acque allo Jonio nella piana di Sìbari. A monte della confluenza, aggrappata al pendio del colle Pancrazio e presso le sponde del Crati, sta la città vecchia, di atmosfere medievali, con tutte le memorie della sua storia, iniziata come centro dei Bruzii; a nord del Busento, nel piano, si è allargata con regolare trama la città nuova, a partire dagli ultimi decenni del secolo XIX. È tuttora viva l'Accademia Cosentina, che l'umanista Aulo Giano Parrasio fondò al principio del sec. XVI e di cui fece parte, nello stesso secolo, Bernardino Telesio, il filosofo della natura. L'uno e l'altro si annoverano tra quei dotti cosentini, per cui la città fu culturalmente illustre; continua la tradizione dell'«Atene della Calabria» l'Università della Calabria, innovatrice per le architetture del suo campus, nella vicina Arcavacata di Rende. Ancora da ritrovare i tesori che Alarico saccheggiò a Roma, sepolti con lui sotto il letto del Busento.

Scrivi la tua recensione