Scopri il mondo Touring

Visualizza

Fabriano

localita

Fabriano (AN)
Adagiata dolcemente nella valle del Giano, vegliata dai monti del versante orientale dell’Appennino umbro-marchigiano, Fabriano sembra riposare nel cuore delle Marche. Famosa nel mondo per le sue cartiere, la città è invece uno dei centri pulsanti della regione e vanta un patrimonio artistico e bellezze naturali d’eccezione. L’antica lavorazione del ferro e della lana, la conciatura delle pelli e soprattutto la produzione della carta favorirono la formazione di un ceto mercantile e artigianale che già alla fine del Duecento governava le istituzioni comunali. Questa cultura del fare generò la grande esperienza pittorica del Tardogotico che avrà il suo maestro proprio in Gentile da Fabriano. Arte e dinamismo trovano il loro centro pulsante nella piazza del Comune, fulcro delle attività cittadine. La piazza è un triangolo di grande impatto scenografico. Ornata al centro dalla duecentesca fontana Sturinalto, la chiude in fondo il severo Palazzo del Podestà. Ai suoi lati il seicentesco Loggiato di San Francesco e il Palazzo Comunale, fronteggiati dal Palazzo Vescovile e dalla Torre dell’Orologio. Arte e natura si sposano magnificamente fuori dal tessuto urbano. Nei pressi del complesso termale di San Vittore delle Chiuse si trova infatti uno dei più significativi monumenti romanici della regione, una chiesa dell’XI secolo, perfettamente conservata. Poco distante l’ingresso delle Grotte di Frasassi, l’occasione di entrare in un indimenticabile mondo al rovescio. Fabriano è la città della carta. Qui già nel XIII secolo i maestri della filigrana perfezionavano la loro arte, celebrata nel museo interattivo allestito nel complesso monumentale di San Domenico.

Scrivi la tua recensione