Scopri il mondo Touring

Duomo

localita

piazza Duomo 52100 Arezzo (AR)
Telefono: 057523991
L’imponente edificio gotico della cattedrale di S. Donato è preceduto da un’ampia scalinata cinquecentesca in travertino. La chiesa fu iniziata nel 1278, e ultimata soltanto nel 1511. La facciata neogotica fu costruita tra 1900 e 1914.
Sul fianco destro si trova un ampio portale trecentesco di gusto fiorentino, con lunetta ornata da una scultura in terracotta di Niccolò di Luca Spinelli.
Accanto all’abside poligonale, con alte bifore, si alza il campanile neogotico.
L’interno è di proporzioni maestose, a tre navate su pilastri a fascio, con archi e volte ogivali. Il ciclo delle sette vetrate è un capolavoro di Guillaume de Marcillat, eseguito fra 1516 e 1517, e fra 1522 e 1524.
All’inizio della navata destra si trova il monumento sepolcrale trecentesco di papa Gregorio X.
In fondo alla navata destra, la cappella marmorea di Ciuccio Tarlati (morto nel 1327), opera di Giovanni di Agostino (1334), è l’unica rimasta delle ventisei che decoravano la chiesa trecentesca; sono notevoli qui un affresco (Crocifisso e santi) di un pittore aretino del ’300 detto Maestro del Vescovado, e un’urna del quarto secolo.
Nel presbiterio, sopra l’altare maggiore, l’arca di S. Donato è un’urna trecentesca in marmo, opera di artisti toscani, con ricca decorazione di gusto gotico. Il coro ligneo fu disegnato nel 1554 da Giorgio Vasari.
Nella navata sinistra, vicino all’ingresso nella sagrestia, si trova la Maddalena (circa 1465), affresco di Piero della Francesca; accanto, la grande tomba del vescovo e signore d’Arezzo Guido Tarlati (1330).
In fondo alla navata sinistra, la sfarzosa cappella settecentesca della Madonna del Conforto fu progettata da Giuseppe del Rosso: la pala con la Trinità tra i santi Bernardo e Donato (1485-1486) è di Andrea della Robbia.
Informazioni
 Apertura: a richiesta

Scrivi la tua recensione