Scopri il mondo Touring

Iglesias

localita

Iglesias (CI)
Nell'entroterra del Sulcis, è città di remota fondazione, ma di rilievo solo dopo la conquista pisana del XII-XIII secolo: all'epoca il nome era Villa di Chiesa, dal latino «Villa Ecclesiae» e sotto il dominio dei Della Gherardesca fu seconda solo a Cagliari. All'origine della sua ricchezza sono le risorse minerarie: argento, sfruttato in epoca romana, e successivamente carbone, zinco e piombo. Il tessuto urbanistico riflette le tre fasi di sviluppo della comunità: quella di impostazione medievale, contenuta all'interno delle fortificazioni pisano-aragonesi; quella verificatasi nell'Ottocento, con l'espansione delle attività estrattive; quella del Dopoguerra, che ha colmato i vuoti lasciati dall'edilizia precedenti. Nell'unica vera piazza del nucleo antico si trova la cattedrale di S. Chiara, fondata nel 1285, ma trasformata in stile gotico-catalano a fine Cinquecento. Interessanti sono anche la chiesa di S. Francesco, il santuario di S. Maria delle Grazie e, fuori dalle mura, la chiesa della Madonna di Valverde; in posizione rilevante, le rovine del castello di Salvaterra. Nel complesso l'abitato si fa apprezzare per il tono edilizio acquisito nell'Otto-Novecento, passando stilisticamente dal Neoclassico al Liberty. Tramontata definitivamente l'industria mineraria, Iglesias sta trovando nuova realtà nel turismo, valorizzando tra l'altro gli impianti dismessi come siti di archeologia industriale.

Scrivi la tua recensione