Scopri il mondo Touring

Visualizza

Bassano del Grappa

localita

Bassano del Grappa (VI)
Bassano ha nelle sue origini l'acqua e la roccia. L'acqua è quella del fiume Brenta che nasce dai laghi di Caldonazzo e Levico, in terra trentina, e percorre la Valsugana fino a incontrare la città al suo sbocco in pianura; da qui poi scende verso Padova e tramite un naviglio sbocca in laguna presso Venezia, con tutto quello che ciò ha comportato in materia di commerci e villeggiature. La roccia è quella del monte Grappa, luogo sacro alla patria per le battaglie che vi ebbero teatro nella Grande Guerra; il nome non ha niente a che vedere con la grappa, il distillato che pure è vanto locale, ma deriva da krap, 'roccia' nella parlata dei Cimbri, la popolazione d'origine bavarese che colonizzò l'alto Vicentino nel Medioevo. Bassano è ufficialmente città dall'anno 998 e deve la sua fortuna alla posizione strategica, nel punto in cui la strada della Valsugana, collegamento tra Veneto e Trentino, incrocia la Schiavonesca, che da Vicenza portava oltre il Piave nell'estremo Nord-Est. Il centro storico è sovrastato da una sorta di acropoli medievale, rappresentata dal castello, che racchiude il Duomo nella sua prima cinta murata. Nel cuore dell'abitato, un sistema di spazi contigui: in mezzo, piazza Libertà, con la Loggia del Comune e il grande orologio a quadrante azzurro; da una parte, il piazzotto Monte Vecchio, con case affrescate e l'antico banco dei pegni; dall'altra, piazza Garibaldi, all'ombra della Torre Civica e tangente al complesso monastico, oggi polo museale, di San Francesco. Sul fiume si stende il Ponte Vecchio, simbolo della città, rifatto più volte nei secoli, ma dal Cinquecento a oggi sempre nella stuttura lignea ideata da Andrea Palladio, la migliore per resistere alle piene del fiume.

Scrivi la tua recensione