Scopri il mondo Touring

Visualizza

Museo civico di Crema e del Cremasco

localita

piazza Terni De Gregory 5 26013 Crema (CR)
Telefono: 0373257161
Ha sede nell’ex convento di S. Agostino, edificato a partire dal 1439, poi rimaneggiato, a lungo utilizzato come caserma o rifugio di sfollati infine radicalmente restaurato dopo la seconda guerra mondiale. Il complesso, suggestivo, si raccoglie attorno a due chiostri in successione, gotici con inserti rinascimentali; dal secondo si accede al refettorio, con affreschi attribuiti a Pietro da Cemmo (1507). Il museo, che consta di diverse sezioni, illustra nel suo insieme la storia, l’arte e la cultura di Crema e del suo territorio. La sezione di arte offre una vasta panoramica degli artisti cremaschi o comunque operanti nell’area come Vincenzo Civerchio, Agostino Fondulo, Gian Giacomo Barbelli, Giovanni Battista Lucini, Mauro Picenardi. La sezione archeologica raccoglie reperti preistorici pertinenti all’intera area del Cremasco, tra cui alcune armi in ferro di epoca celtica (III secolo a.C.) provenienti da Soncino e Palazzo Pignano; la integra una raccolta di archeologia fluviale con piroghe rinvenute nell’Adda, nell’Oglio e nel Po. La collezione di storia ordina eterogenee testimonianze e cimeli relativi alle vicende cittadine dal XV secolo a oggi. Una sezione documenta il ruolo di Crema in ambito musicale e scenografico (in particolare coi materiali dello scenografo ottocentesco Luigi Manini). La ‘Casa cremasca’ è la ricostruzione degli ambienti di una cascina a cavallo tra ’800 e ’900.
Informazioni
 Apertura: martedì 14-17.30, mercoledì-venerdì 10-12 e 14-17.30, sabato 10-12 e 15.30-18.30, domenica e festivi 10-12 e 15-18
Condizioni di visita: ingresso gratuito

Scrivi la tua recensione